George Foreman – “Due volte campione del mondo nella categoria dei pesi massimi”

George Foreman – “Due volte campione del mondo nella categoria dei pesi massimi”

George Foreman, uno dei pugili più famosi del mondo, nato il 10 Gennaio del ‘49, nel ‘68, vinse la medaglia d’oro alle olimpiadi di Città del Messico. Nel ‘73 conquista il titolo mondiale dei pesi massimi, battendo Joe Frazier per K.O. Nel ‘74 perde il titolo contro Mohammed Ali. Nel ‘77 perdendo contro Jimmy Young si ritira. Nell ‘87 a 38 anni ritorna sul ring e vince, battendo Steve Zonski per K.O. e nel ‘94 all’età di quarantacinque anni riconquista il titolo mondiale, battendo Michael Moorer per K.O.

Parlando, della propria salvezza eterna George ha detto:

“Dio mi ha dato il talento di essere un buon pugile, la mia prima professione però è testimoniare di Gesù. Ma non è stato sempre così, ogni volta che mia madre mi voleva portare in chiesa rifiutavo immancabilmente.

Famoso e ricco come ero, non avevo altro desiderio che di godermi la vita. Odiavo la Bibbia, non volevo avere niente a che fare con quelle che allora definivo delle stupidaggini.

Ma dopo gli indimenticabili incontri perduti contro Mohammed Ali e JimmyYoung, Gesù comincio a toccare il mio cuore. Quando vinci gonfio di orgoglio ti senti forte, invincibile, quasi un dio, ma quando dopo un gancio ti ritrovi umiliato al tappeto, vorresti scomparire sprofondando nel cuore della terra.

Dopo una riflessione il mio rabbioso rifiuto di Dio svanì. Mi vidi morto; vidi il sangue di Gesù sulle mie mani. Il mio “io” assalito dalla colpa morì ma Gesù mi riempì della sua vita. In seguito fui invitato spesso a parlare dellamia esperienza con Gesù, anche in diversi carceri, predicando del Salvatore che volendo abbellire e santificare ogni anima con la sua presenza con tanto amore sta alla porta di ogni cuore e bussa: «…se qualcuno ascolta la mia voce e apre la porta» dice Gesù, «io entrerò da lui… Chi vince lo farò sedere presso di me sul mio trono, come anch’io ho vinto e mi sono seduto con il Padre mio sul suo trono» (Ap. 3:20-21).

La più bella vittoria è sedersi sul podio più alto, il trono di Dio.Anche se qui in questo mondo dovessi perdere tutto, nessuno o niente mi potrà mai più togliere la pace e la vittoria che ho in Gesù, ed è quello che auguro anche a te”.

George Foreman padre di nove bambini, ora abita a Marshall nel Texas, dove predica il Vangelo e conduce un centro di accoglienza per giovani bisognosi, il “The George Foreman Youth and Community Center”.

La salvezza eterna è indispensabile e riguarda anche te, perché se non sei salvato sei perduto. Non si tratta di perdere qualche bene terreno ma la tua anima per tutta l’eternità all’inferno.

Gesù che ti ama e ti vuole in paradiso, con la sua morte e resurrezione ha compiuto ogni cosa per la tua salvezza. Religioni e sette hanno reso la salvezza irraggiungibile, difficile, complicata e piena di cose da fare e da non fare. Ma Gesù come ha fatto per questi uomini famosi può fare lo stesso per te in questo momento. Credi e riceverai perdono e salvezza eterna.
salvezza eterna



0 Commenti | Letto 2.696 volte


 
PessimoMediocreSufficienteBuonoOttimo (Nessun voto ancora, dai il primo tu!)
Caricamento ... Caricamento ...