Daiana, Terrasini (PA)

Sono una ragazza cresciuta con l’insegnamento della Parola di Dio. Purtuttavia, durante l’adolescenza, all’età di 12-13 anni pensavo solo ad avere amiche con cui uscire il sabato e la domenica  mettendo, di conseguenza, da parte il contatto con la mia chiesa.
Nonostante le mie decisioni una carissima sorella in Cristo, che svolge un’attività missionaria da più di 50 anni , mi è stata sempre vicina, anche se  non me ne rendevo conto perchè nella mia testa c’era solo la ricerca del divertimento e il pensare a me stessa.
Poi iniziai ad andare alle scuole superiori, dove conobbi altre persone: tutte avevano un’aria grande e anche io volevo imitarli.
All’età di 15 anni conobbi un ragazzo che divenne il mio boyfriend: era 3 anni più grande di me, stavamo bene insieme, anzi, mi dava tanto affetto,tanto che conobbe la mia famiglia e  ne divenne membro .
Mio padre iniziò a parlare di matrimonio per quando avrei  terminato gli studi e compiuto 18 anni  e questo mi faceva tanta paura.
Quando ho compiuto 18 anni il mio rapporto con lui cambiò a causa della lontananza del mio bisogno di sentirlo accanto perchè stavo attraversando un periodo brutto e lui non era presente.
Ci sentivamo solamente per telefono perchè era partito per lavoro e  quando tornava, per venire a trovarmi, in  quei 3 giorni in cui ci vedevamo ne passavamo due a litigare perchè non riusciva a capire i miei problemi, i miei pensieri, la mia fede ed era contrariato su tutto quello che dicevo e  facevo, di conseguenza litigavamo.
Questo era diventato un problema per me e anche per lui.
A malincuore decisi di lasciarlo anche se lo amavo tanto e penso che  anche lui amasse me  ma non potevamo stare insieme perchè eravamo diversi.
Per  lui la situazione era divenatata un chiodo fisso, mi chiamava sempre perchè voleva a tutti i costo tornare con me ma io non avevo più il coraggio di stare con lui perchè ero confusa per quello che volevo fare nella mia  vita.
In seguito quando venni a sapere che lui stava con un’altra ragazza mi crollò il mondo addosso, persi la testa, feci tante follie che ancora adesso rimpiango di aver fatto!!!
Mi comportai male, anzi malissimo, in seguito al suo tradimento, ma per lui non era stato un tradimento perchè eravamo lasciati.
Non sapevo se continuare sulla strada intrapresa o tornare sui miei passi ma non facevo altro che piangere sui libri ,non riuscivo a dare il meglio di me stessa a scuola e persi tanti chili in pochi mesi.


Ma nonostante tutto il Signore mi stette vicino nella mia debolezza si fece sentire dandomi aiuto e conforto.

Iniziai ad andare in chiesa e ad avere quella grande fede che mi cresceva ogni giorno,  mi sentivo realizzata e forte dentro di me.
Diedi così la mia testimonianza con il battesimo all’età di 19 anni.

Il Signore ti lascia fare le tue esperienze per crescere e rafforzarti.

Io ringrazio tanto il Signore perchè è stato sempre vicino a me da quando ero piccola fino ad oggi e non mi ha mai abbandonata.
Ringranzio,anche, i fratelli e le sorelle in Cristo che mi hanno sostenuta.

Grazie Daiana



0 Commenti | Letto 1.095 volte


 
PessimoMediocreSufficienteBuonoOttimo (Nessun voto ancora, dai il primo tu!)
Caricamento ... Caricamento ...