Vittoria sulla morte

“Cristo… morì per tutti, affinché quelli che vivono non vivranno più per sé stessi, ma per colui che è morto e risuscitato per loro”.
2 Corinzi 5:15

<<L’uomo, non riuscendo a sconfiggere la morte, ha deciso di non pensarci più>> (Blaise Pascal). Così, si cerca di sfuggire al pensiero della morte inventando mille modi per essere sempre più impegnati: lavoro, sport, svaghi, viaggi, ecc. Non si tiene conto che un giorno dovremo affrontare la morte.

Per l’uomo, che non era stato creato per morire, è una vera e propria tragedia, e al solo pensiero ne è terrorizzato.

Ma “non pensarci più” non è la soluzione; chiudere gli occhi davanti ad un incidente inevitabile non evita che esso accada, e nemmeno le sue conseguenze. La saggezza umana, invita l’uomo ad accettare la morte come un evento inevitabile, quindi spinge  ad utilizzare la vita cercando il massimo del divertimento, perché poi finisce. E questo è fatale.

Per noi credenti, invece, è una grande sicurezza sapere che Gesù Cristo ha vinto la morte con la sua resurrezione, garantendola anche a noi; infatti, dopo la morte, il nostro corpo rimane nell’attesa della resurrezione.

In quel momento noi credenti avremo finalmente la risposta ad ogni nostro “perché” .
Non è un pensiero consolante sapere che un giorno capiremo pienamente i pensieri e le vie di Dio? E saremo allora pieni di gioia e di lode per tutto quello che Egli ha fatto per noi durante la nostra vita, e comprenderemo quanto ci è stato vicino in ogni circostanza.

Vale la pena vivere per Lui fin da adesso.

Caro/a lettore/lettrice hai fatto TU questa scelta?

tratto da “il buon seme”


0 Commenti | Letto 1.223 volte


 
PessimoMediocreSufficienteBuonoOttimo (Nessun voto ancora, dai il primo tu!)
Caricamento ... Caricamento ...