- Diotiama.it - http://www.diotiama.it/wp -

Schiavo!

Pubblicato da admin su 17 ottobre 2012 @ 06:38 in La nostra salvezza, Preoccupazioni del mondo | Nessun commento

Ringraziando il Padre che… ci ha
liberati dal potere delle tenebre e ci
ha trasportati nel regno del suo
amato Figlio. In lui abbiamo la
redenzione (per mezzo del suo san-
gue), il perdono dei peccati.
Colossesi 1:12-14
Schiavo!
L’uomo che non conosce Dio è schiavo. Dire-
te che questa parola è dura. Come trattare da
schiavo l’uomo, un essere intelligente,
responsabile delle sue azioni? Lui che ha la
facoltà di inventare, di capire, di conoscere il
mondo circostante, di fare delle scelte? Schia-
vo, semmai, è colui che è vittima della droga,

“Ringraziando il Padre che… ci ha liberati dal potere delle tenebre e ci ha trasportati nel regno del suo amato Figlio. In lui abbiamo la redenzione (per mezzo del suo sangue), il perdono dei peccati”.

Colossesi 1:12-14

L’uomo che non conosce Dio è schiavo. Direte che questa parola è dura.

Come trattare da schiavo l’uomo, un essere intelligente, responsabile delle sue azioni? Lui che ha la facoltà di inventare, di capire, di conoscere il mondo circostante, di fare delle scelte?

Schiavo, semmai, è colui che è vittima della droga, succube della televisione, di internet, o che ha un difetto ben radicato, come la maldicenza, ad esempio.

Ognuno ha le sue pecche.

Come pretendere che l’uomo, solo perché è senza Dio, sia schiavo, quando si è liberato da vecchie credenze e vecchi tabù?

La Bibbia dichiara: “Uno è schiavo di ciò che lo ha vinto” (2 Pietro 2:19). Dice che l’uomo senza relazione con Dio è schiavo del peccato.

Peccare, è non fare la volontà di Dio, è voltare le spalle allo scopo che Dio prevedeva per il bene della sua creatura.

Ma Dio cerca una relazione con te e con me, vuole rialzare e liberare. Si è avvicinato a noi in Gesù Cristo, morto sulla croce per espiare le nostre colpe e liberarci dal peccato.

Ora Egli aspetta che ognuno sia cosciente del suo allontanamento da Dio, che glielo confessi e accetti il dono della salvezza, pagato da Gesù a caro prezzo.

Chi si appropria del valore del sacrificio di Cristo non è più schiavo del peccato, ma affrancato, liberato, rilasciato.

Ora si lascia guidare dallo Spirito di Dio che gli insegna a dire, come all’apostolo Paolo: “Corro verso la meta per ottenere il premio della celeste vocazione di Dio in Cristo Gesù” (Filippesi 3:14).

tratto da il “buon seme”


Articolo stampato da Diotiama.it: http://www.diotiama.it/wp

URL dell'articolo: http://www.diotiama.it/wp/la-nostra-salvezza/schiavo/

URL in questo post:

[1] Condividi / Salva: http://www.addtoany.com/share_save

Copyright © 2009 Diotiama.it. All rights reserved.