Quanto conosciamo Gesù?

“Egli era nel mondo… ma il mondo non l’ha conosciuto”.
Giovanni 1:10

“Sappiamo pure che il Figlio di Dio è venuto e ci ha dato intelligenza per conoscere colui che è il Vero… Egli è il vero Dio e la vita eterna”.
1 Giovanni 5:20

Gesù, il Figlio di Dio, è  venuto dal cielo sulla terra prendendo forma umana; è nato, è cresciuto ed è vissuto trentatré anni facendo del bene a tutti, dando in molti modi prova di essere il Messia annunciato dai profeti.

Nonostante quello che ha fatto mentre era sulla terra, la maggioranza delle persone dell’epoca lo ha rifiutato, facendolo condannare alla crocifissione da un tribunale iniquo.
Che si pensa oggi di  Gesù?
Per alcuni, è stato un emarginato, un incompreso; per altri, una persona per bene come tante altre della storia; molti provano indifferenza o si beffano di lui.

Un giorno Gesù fece una domanda importante ai suoi discepoli: “E voi, chi dite che io sia? Simon Pietro rispose: Tu sei il Cristo, il Figlio del Dio vivente (Matteo 16:15-16).
E’ così che i credenti di ogni epoca riconoscono Gesù Cristo come Figlio di Dio, venuto nel mondo per aprire all’uomo la via di accesso al cielo per mezzo del suo sacrificio espiatorio sulla croce.

Gesù, compiuta la sua opera, non è rimasto nella tomba, ma è risuscitato ed è tornato dal Padre (Marco 16:6-19).

Per coloro che hanno messo la fiducia in Lui, è il Salvatore della loro anima, la guida della loro vita, ed è Colui che aspettano che ritorni per portarli con sé nel cielo, la casa del Padre.

La domanda fondamentale che tutti si devono porre è: Chi è Gesù per me?

Ognuno deve rispondere personalmente; è una domanda troppo importante per lasciare che altri se ne occupino al posto nostro.

Caro/a lettore/lettrice, dalla tua risposta dipende il tuo avvenire eterno.

tratto da “il buon seme”



0 Commenti | Letto 1.679 volte


 
PessimoMediocreSufficienteBuonoOttimo (Nessun voto ancora, dai il primo tu!)
Caricamento ... Caricamento ...