Lettera ad un amico

Gesù le rispose:”Se tu conoscessi il dono di Dio e chi è che ti dice <<Dammi da bere>>, tu stessa gliene avresti chiesto, ed egli ti avrebbe dato dell’acqua viva. Chi beve dell’acqua che io gli darò, non avrà mai più sete”.
Giovanni 4:10,14

Caro lettore, so che tu aspiri al bene, che vuoi conoscere il vero riposo, che sei sincero nel tuo desiderio di aiutare gli altri. Soffri davanti all’ingiustizia, eppure sei tentato di fare il male. Hai una vita di alti e bassi, di speranze e delusioni; qualche volta il passato ti abbatte e il futuro ti spaventa.

Non hai certezze, non sai che la Verità esiste; forse pensi che sia giusto che ognuno abbia la sua verità…Ma questo non ti rende felice.

Certo, io non sono migliore di te. Tu dunque sei il mio prossimo, cioè colui che è vicino a me. Per questo vorrei condividere con te una notizia straordinaria che può trasformare la tua vita, come ha trasformato la mia: un giorno, circa 2000 anni fa, qualcuno ha dato la sua vit per salvarmi: è Gesù Cristo, il Figlio di Dio.

Egli è morto e resuscitato per me.

Un giorno io lo vedrò e vivrò eternamente con lui nella felicità perfetta. Oggi ho la certezza che Dio mi ama e mi ha perdonato. Io gli parlo come a un Padre. E so che egli vuole salvare anche te, perché ti ama. Vuole anche la tua felicità presente ed eterna.

O uomo, mio prossimo, se non conosci ancora il Dio d’amore, bisogna che tu sappia che Egli vuole rivelarsi a te tramite la Bibbia. Non è una nuova religione che ti propone, ma una vita nuova.

tratto da “il buon seme”



0 Commenti | Letto 1.460 volte


 
PessimoMediocreSufficienteBuonoOttimo (1 voti finora, media di: 5,00 su 5)
Caricamento ... Caricamento ...