La speranza del cristiano

“La speranza della vita eterna promessa prima di tutti i secoli da Dio, che non può mentire”.
Tito 1:2

“Cristo Gesù, nostra speranza”.
1 Timoteo 1:1

Una delle caratteristiche che dovrebbe essere evidente in ogni vero credente è la dimostrazione di avere una speranza viva (1 Pietro 1:3) che gli è riservata nei cieli (Colossesi 1:5).
La speranza del credente è una certezza che si basa sulle promesse di Dio che non può mentire, non una vaga speranza in qualcosa che desidereremmo si realizzasse.

Riguardo al passato, il credente ha la certezza che il Signore Gesù sulla croce ha cancellato i suoi peccati, mentre il presente è per lui una tappa vissuta con il favore di Dio, con il quale è in pace. Lo scopo della vita del credente è una persona, Gesù Cristo, il suo Salvatore, che gli ha promesso di restare con lui “tutti i giorni” (Matteo 28:20).

Per il futuro, l’obbiettivo del credente è il ritorno del Signore Gesù, che verrà a prendere tutti i suoi riscattati per portarli con sé nella casa del Padre.

Prima di lasciare i suoi il Signore li ha incoraggiati dicendo loro: “Tornerò e vi accoglierò presso di me, affinché dove sono io, siate anche voi” (Giovanni 14:3).

Fra poco il Signore stesso scenderà dal cielo per compiere questa promessa; in vista di quel momento, Egli rinnova ogni giorno a noi credenti la forza per affrontare le difficoltà della vita, perché non siamo tristi come quelli che non hanno speranza (1 Tessalonicesi 4:13).

E tu caro lettore, hai questa speranza?

tratto da “il buon seme”



0 Commenti | Letto 1.553 volte


 
PessimoMediocreSufficienteBuonoOttimo (Nessun voto ancora, dai il primo tu!)
Caricamento ... Caricamento ...