La mattina della risurrezione

La mattina della risurrezione
La sera ci accompagna il pianto; ma la
mattina viene la gioia.
Salino 30:5
Gesù, essendo risuscitato la mattina del
primo giorno della settimana, apparve
prima a Maria Maddalena, dalla quale-
aveva scacciato sette demòni.
Marco 16:9
La mattina della risurrezione
(estratti dal vangelo: Giovanni 20:1, 11-18)
«Il primo giorno della settimana, la mattina
presto, mentre era ancora buio, Maria Madda-
lena andò al sepolcro e vide la pietra tolta dal
sepolcro.

“La sera ci accompagna il pianto; ma la mattina viene la gioia”.

Salmo 30:5

“Gesù, essendo risuscitato la mattina del primo giorno della settimana, apparve prima a Maria Maddalena, dalla quale aveva scacciato sette demòni”.

Marco 16:9

(estratti dal vangelo: Giovanni 20:1, 11-18)

«Il primo giorno della settimana, la mattina presto, mentre era ancora buio, Maria Maddalena andò al sepolcro e vide la pietra tolta dal sepolcro.

Maria se ne stava fuori vicino al sepolcro a piangere. Mentre piangeva, si chinò a guardare dentro il sepolcro, ed ecco, vide due angeli, vestiti di bianco seduti uno al capo e l’altro ai piedi, li dov’era stato il corpo di Gesù. Ed essi le dissero: “Donna, perché piangi?”

Ella rispose loro: “Perché hanno tolto il mio Signore e non so dove l’abbiano deposto”.

Detto questo, si voltò indietro e vide Gesù in piedi ma non sapeva che fosse Gesù. Gesù le disse “Donna perché piangi? Chi cerchi?”

Ella pensando che fosse il giardiniere gli disse: “Signore, se tu l’hai portato via, dimmi dove l’hai deposto, e io lo prenderò”.

Gesù le disse: “Maria!” Ella, voltatasi, gli disse in ebraico “Rabbunì”, che vuol dire Maestro!”

Gesu le disse:  ”Non trattenermi perche non sono ancora salito al Padre mio; ma va’ dai miei fratelli, e di’ loro: Io salgo al Padre mio e Padre vostro, al Dio mio e Dio vostro”.

Maria Maddalena andò ad annunciare ai discepoli che aveva visto il Signore e che egli le aveva detto queste cose»

“Gesù nostro Signore… è stato dato a causa delle nostre offese ed è stato risuscitato per la nostra giustificazione” (Romani 4:25).

tratto da “il buon seme”



0 Commenti | Letto 1.792 volte


 
PessimoMediocreSufficienteBuonoOttimo (Nessun voto ancora, dai il primo tu!)
Caricamento ... Caricamento ...