La maniglia è all’interno

In seguito agli avvenimenti dell’11 settembre 2001, durante un’intervista televisiva negli Stati Uniti, un giornalista chiedeva alla figlia di un noto evangelista: “Dio, come ha potuto permettere che avvenisse una tale catastrofe?”
Ella ha risposto così: “Credo che Dio sia profondamente rattristato, così come lo siamo noi, ma nel corso degli anni abbiamo detto a Dio di uscire dal governo del nostro paese, dalle nostre scuole, dalle nostre case, dalle nostre vite… come possiamo sperare che ci protegga e ci benedica se pretendiamo che ci lasci soli?”
L’essere umano, invaghito di libertà, vuole la libertà di pensiero, ma non si rende conto di essere condizionato dalle idee degli altri, influenzato dai modelli culturali, sociali, dalle abitudini di chi gli sta intorno. Sarebbe libertà quella di fare ciò che più ci piace, talvolta a spese dei nostri simili?
Una tale falsa libertà rischia di condurci ai peggiori eccessi, essendo in contraddizione coi comandamenti che Dio ha dato all’uomo per orientarsi nella—sua vita sulla terra. Dio ha lasciato all’uomo la libertà di scelta, come essere responsabile. Ma ogni scelta implica delle conseguenze.
La Bibbia lo conferma: si raccoglie ciò che si è seminato. Quando Dio sta alla porta della mia vita, aspettando, per così dire, che io gli apra, la decisione spetta a me. Egli non forza mai la porta d’ingresso; è come se la maniglia fosse soltanto all’interno. Questa scelta coinvolge la mia vita terrena e il mio avvenire eterno.
Dio mette davanti a noi “la vita e il bene, la morte e il male”, ma questo è il suo consiglio e il suo desiderio: “Scegli dunque la vita” (Deuteronomio 30:15, 19).
(Gesù ha detto:)
Ecco, io sto alla porta e busso:
se qualcuno ascolta la mia voce e apre la porta,
io entrerò da lui e cenerò con lui ed egli con me
Apocalisse 3:20
Se dunque il Figlio (Gesù Cristo) vi farà liberi, sarete veramente liberi.
Giovanni 8:36
tratto da “il buon seme”


0 Commenti | Letto 1.245 volte


 
PessimoMediocreSufficienteBuonoOttimo (Nessun voto ancora, dai il primo tu!)
Caricamento ... Caricamento ...