Guerre e genocidi

Guerre e genocidi
Negli ultimi giorni.., gli uomini
saranno egoisti, amanti del denaro,
vanagloriosi, superbi, bestemmiato-
ri, ribelli ai genitori, ingrati, irreligio-
si, insensibili, sleali, calunniatori,
intemperanti, spietati, senza amore
per il bene.
2 Timoteo 3:1-3
Guerre e genocidi
Undici anni dopo la fine del secondo millennio,
gli storici tentano di fare un bilancio. 11 sècolo
20° è stato caratterizzato da un progresso tecni-
co e scientifico senza precedenti, sia nel campo
dell’infinitamente piccolo (fisica e biologia
elettronica ecc.) sia in quello dell’infinitamente

“Negli ultimi giorni.., gli uomini saranno egoisti, amanti del denaro, vanagloriosi, superbi, bestemmiatori, ribelli ai genitori, ingrati, irreligiosi, insensibili, sleali, calunniatori, intemperanti, spietati, senza amore per il bene”.

2 Timoteo 3:1-3

Undici anni dopo la fine del secondo millennio, gli storici tentano di fare un bilancio. Il secolo 20° è stato caratterizzato da un progresso tecnico e scientifico senza precedenti, sia nel campo dell’infinitamente piccolo (fisica e biologia, elettronica ecc.) sia in quello dell’infinitamente grande (lancio di satelliti nello spazio per vari scopi scientifici).

Eppure, mai come nel secolo scorso l’umanità ha vissuto tante tragedie. Milioni di esseri umani hanno perso la vita durante le due guerre mondiali, e vari genocidi sono stati messi in atto.

All’alba del terzo millennio, molti hanno detto: “Mai più!”. Eppure, finché il cuore degli uomini non sarà cambiato, il nostro mondo continuerà a sperimentare atrocità e bagni di sangue.

Malgrado tutti gli sforzi per mantenere la pace, le previsioni non sono buone.

La Bibbia, la Parola di Dio che non può sbagliare, ha predetto questo periodo di grave decadimento morale già duemila anni fa, tramite l’apostolo Paolo, e con una precisione impressionante (vedere il versetto di sopra).

Non si può sperare in un miglioramento globale.

Ma Dio è amore. Egli desidera cambiare il cuore di tutti tramite l’accettazione personale del sacrificio di Cristo. E’ un’offerta di salvezza che Dio fa ad ogni donna e ad ogni uomo, e che dev’essere accettata personalmente, individualmente.

Chi crede in Gesù come Salvatore, riceve una vita nuova, che lo rende capace di amare Dio e il prossimo, e gli apre il cielo per sempre.

Hai fatto questa scelta cruciale per la tua vita?

tratto da “il buon seme”



0 Commenti | Letto 1.341 volte


 
PessimoMediocreSufficienteBuonoOttimo (Nessun voto ancora, dai il primo tu!)
Caricamento ... Caricamento ...