Gesù, luce e speranza

Il verbo sperare traduce l’attesa costante, ma incerta, degli uomini, in un campo molto vasto: salute, vita sociale, ricreativa, relazioni sociali…

Per gli uni, la loro attesa è soddisfatta da buona salute o guarigione, successo scolastico o professionale, felicità coniugale o familiare. Ma per altri è il contrario; è fallimento e delusione. Si arriva al punto dì dubitare che sulla terra sia possibile una gioia duratura e ci si dispera.

Forse sei tra quelli che non hanno più speranza? Sei malato, stanco, deluso, incompreso dagli altri? Ti senti molto solo?
Allora ascolta questa parola che non è una promessa umana, ma un vero impegno divino: “Io so i pensieri che medito per voi, dice l’Eterno, pensieri di pace e non di male, per darvi un avvenire e una speranza… Voi mi cercherete e mi troverete” (Geremia 29:11-13).

Ma spesso, è proprio quando sono annientate tutte le nostre speranze terrene che decidiamo di cercare il soccorso presso Gesù Cristo, il Salvatore.

In lui la nostra speranza diventa allora sicurezza e certezza: Egli dà la vita eterna, meravigliosa nascita alla vera vita, vita di relazione con lui per chi pone in lui la propria fiducia.

“Avete la vita eterna, voi che credete nel nome del Figlio di Dio” (1 Giovanni 5:13).
“Questa speranza la teniamo come un’ancora dell’anima, sicura e ferma” (Ebrei 6:19).
“Abbiate piena speranza nella grazia che vi
sarà recata al momento della rivelazione di Gesù Cristo.”
1 Pietro 1:13.

tratto da “il buon seme”


0 Commenti | Letto 1.417 volte


 
PessimoMediocreSufficienteBuonoOttimo (Nessun voto ancora, dai il primo tu!)
Caricamento ... Caricamento ...