Diffondere il Vangelo ovunque

Diffondere il Vangelo ovunque
Pregate… affinché mi sia dato di par-
lare apertamente per far conoscere
con franchezza il mistero del vangelo
Efesini6:18-19
‘frovammo il coraggio nel nostro Dio,
per annunziai-vi il vangelo di Dio m
mezzo a molte lotte.
i Tessalonicesi 2:2
Diffondere il Vangelo ovunque
Non stanchiamoci di pregare per la diffusione
del Vangelo m tutto il mondo Nei paesi dove
non c e hberta religiosa i mezzi di comunica
zione che piu difficilmente possono venire
ostacolati sono certamente la radio, la televi
sione e Internet.

“Pregate… affinché mi sia dato di parlare apertamente per far conoscere con franchezza il mistero del vangelo”

Efesini6:18-19

“Trovammo il coraggio nel nostro Dio, per annunziarvi il vangelo di Dio in mezzo a molte lotte”

1 Tessalonicesi 2:2

Non stanchiamoci di pregare per la diffusione del Vangelo in tutto il mondo. Nei paesi dove non c’è libertà religiosa, i mezzi di comunicazione che più difficilmente possono venire ostacolati sono certamente la radio, la televisione e Internet.

Ecco una testimonianza proveniente da un paese ostile alla fede cristiana: “Sono un intellettuale, ma questo non mi ha mai procurato dei vantaggi. Ho sciupato la mia giovinezza; non avevo fede in Dio, non avevo speranza, non avevo una famiglia… Quando ho trovato il canale in TV, ho guardato il vostro programma ed è stato come se una piccola luce fosse apparsa all’orizzonte.

Avevo bisogno di speranza e mi sono convinto che Dio non mi avrebbe abbandonato. Più tardi ho avuto la certezza che la salvezza che Dio offre è per grazia, mediante Gesù Cristo, e l’ho accettata”.

Chi potrà contare il numero di uditori raggiunti coi vari mezzi utilizzati per diffondere il Vangelo?

Il messaggio li raggiunge là dove si trovano, per strada, sul lavoro, in automobile, a casa, sulla spiaggia, in un letto di ospedale, persino in prigione. Ogni giorno sono migliaia le persone che ascoltano gli appelli di Dio.

Vi sono anche molti credenti completamente isolati, che possono sentirsi soli all’inizio del loro cammino spirituale e che, per vari motivi, non ultimo i rischi che corrono, evitano di cercare un contatto diretto.

Non dimentichiamoli nelle nostre preghiere!

tratto da il “buon seme”



1 Commenti | Letto 1.810 volte


 
PessimoMediocreSufficienteBuonoOttimo (Nessun voto ancora, dai il primo tu!)
Caricamento ... Caricamento ...