L’anatra

“Non siete voi che avete scelto me, ma sono io che ho scelto voi”.
Giovanni 15:16

Tre giovani si erano brillantemente laureati presso una delle più rinomate università della California. Prima di lasciarsi, fecero una promessa: avrebbero percorso il mondo e si sarebbero ritrovati, dopo un anno, portando la cosa più preziosa che fossero riusciti a trovare.

Il primo partì alla ricerca di una gemma splendida e di inestimabile valore. Per trovarla visitò città sconosciute, scalò montagne e attraversò mari e deserti. Quando ne fu in possesso, tornò in patria e attese i suoi amici.

Ben presto giunse il secondo tenendo per mano una ragazza dal volto dolce e attraente. Entrambi aspettatorno il terzo amico. Molti anni passarono prima che questi arrivasse. Era, infatti, partito alla ricerca di Dio. Aveva consultato i più celebri maestri di tutte le contrade, ma non aveva trovato Dio.Aveva studiato e letto, ma senza trovare Dio.

Un giorno, spossato per il tanto girovagare, si abbandonò nell’erba sulla riva di un lago. Incuriosito seguì le affannose manovre di un’anatra che cercava i piccoli che s’erano allontanati da lei. I piccoli erano numerosi e vivaci e sino al calar del sole l’anatra cercò, nuotando senza pausa tra le canne, finché non ebbe ricondotto sotto la sua ala l’ultimo dei suoi nati. Allora l’uomo sorrise e fece ritorno al paese.

Quando gli amici lo rividero, uno gli mostrò la gemma e l’altro la ragazza che era diventata sua moglie, poi pieni d’attesa, gli chiesero: “E tu, che cos’hai trovato di prezioso?” – “Ho cercato Dio”, rispose il terzo giovane. “E lo hai trovato?”, chesero i due, sbalorditi. “Ho scoperto che era Lui che cercava me”.

Amico, Dio ti sta cercando.

tratto da “parola di vita”



0 Commenti | Letto 1.013 volte


 
PessimoMediocreSufficienteBuonoOttimo (Nessun voto ancora, dai il primo tu!)
Caricamento ... Caricamento ...