Il linguaggio della natura

natura“I cieli raccontano la gloria di Dio ed il firmamento annunzia l’opera delle Sue mani”.
Salmo 19:1

“Le sue (di Dio) qualità invisibili, la sua eterna potenza e divinità, si vedono chiaramente fin dalla creazione del mondo essendo percepite per mezzo delle opere sue; perciò essi (gli uomini) sono inescusabili”.
Romani 1:20


Ai nostri giorni, molte voci si levano in favore della salvaguardia della natura. L’abbiamo tutti saccheggiata, in questi ultimi decenni!
Ma quanto si è sensibili al linguaggio della natura? E’ un linguaggio senza parole, è il linguaggio della potenza e della sapienza del Creatore. E’ per Lui, è per tutte le culture.

Chi di noi non è mai stato impressionato dallo spettacolo di un tramonto, di un albero in fiore o dal fragore delle onde del mare?

Sono tutti inviti a cercare l’Autore di questa bellezza, di questa potenza. Tralasciando di parlare della bellezza della natura, il semplice fatto che la creazione esiste non è forse un motivo di meraviglia?

Gli scienziati devono impegnarsi in calcoli e procedure di una precisione estrema per scrutare l’universo; questo significa che il mondo non si è formato per caso, ma vi regna uno straordinario ordine interno.

Molti si fermano qui. Non cercano l’Autore dell’universo. La Bibbia ci dice che è Dio. Non una forza ma una Persona che possiamo conoscere.

Infatti il Creatore è venuto a visitare la Sua creatura. Il Figli di Dio, si è fatto uomo, si è avvicinato a noi, ci ha raggiunto nella nostra condizione umana.

Più di questo, ha dato la Sua vita per noi che eravamo morti a causa del nostro peccato e ci ha salvati. Quelli di noi che Gli credono, si intende!

tratto da “il buon seme”


0 Commenti | Letto 1.042 volte


 
PessimoMediocreSufficienteBuonoOttimo (Nessun voto ancora, dai il primo tu!)
Caricamento ... Caricamento ...