Cinque parole per riassumere la storia del mondo

“Egli asciugherà ogni lacrima dai loro occhi e non ci sarà più la morte, né cordoglio, né grido, né dolore, perché le cose di prima sono passate». E colui che siede sul trono disse: «Ecco, io faccio nuove tutte le cose». Poi mi disse: «Scrivi, perché queste parole sono fedeli e veritiere». ”
Apocalisse 21:4-5

E’ impossibile immaginare come sarà il nuovo creato annunciato dalla Bibbia. Non siamo in grado di descriverlo. Sappiamo quello che non esisterà più.

Se si dovesse riassumere in cinque parole la storia del mondo attuale, lo si potrebbe fare con quel versetto sopra citato: “lacrime… morte… cordoglio… grido… dolore” (v.4).Queste cose, che caratterizzano la terra attuale, saranno scomparse.

Le innumerevoli lacrime versate saranno tutte asciugate definitivamente da Dio stesso.

La morte, già vinta da Cristo alla croce, insieme al cordoglio per i lutti che essa comporta, sarà “sommersa nella vittoria” (1 Corinzi 15:54).

Il grido, espressione della disperazione e della sofferenza, farà posto ad una gioia eterna, tranne purtroppo, per i perduti; perché l’inferno esiste, ed è una spaventosa realtà!

Chi popolerà questo nuovo creato? Tutti gli uomini e le donne che avranno creduto a Dio durante la loro vita terrena, che Gli avranno confessato i loro peccati e che saranno stati perdonati grazie al sangue versato da Gesù Cristo alla croce.

Solo tali persone potranno godere di quello che Dio avrà preparato per loro. Saranno felici in quanto sottomesse a Dio, mentre Adamo aveva creduto di essere più felice disubbidendo.

Quello sarà finalmente un mondo che corrisponde al pensiero di Dio, un mondo pieno di esseri che saranno in completo accordo con Lui e gli uni con gli altri.

tratto da “il buon seme”


0 Commenti | Letto 911 volte


 
PessimoMediocreSufficienteBuonoOttimo (Nessun voto ancora, dai il primo tu!)
Caricamento ... Caricamento ...