Parole alate

“Chi sorveglia la propria bocca preserva la propria vita”.
Proverbi 13:3

“Chi vuole amare la vita e vedere giorni felici, trattenga la sua lingua dal male e le sue labbra dal dire il falso”.
1 Pietro 3:10

“Uno prova gioia quando risponde bene; è buona la parola detta a suo tempo”.
Proverbi 15:23

Nelle opere del poeta greco Omero ricorre frequentemente questa espressione: “Dice parole alate”; il che non significa parole elevate, nobili; indica piuttosto che noi gettiamo le nostre parole a tutti i venti, senza riflettere sulle conseguenze.

Una parola buona, che enuncia cose vere e giuste, libera chi ascolta, se è detta con grazia (Colossesi 4:6). Abbiamo provato tutti, un giorno o l’altro, quale conforto e quale gioia porta una parola detta al momento opportuno, soprattutto se questa veniva dal Signore. L’autore del Salmo 119 v.50 diceva: “La tua parola mi fa vivere”.

In contrasto, che devastazione può produrre la lingua, questo membro minuscolo! La Bibbia la paragona ad un fuoco: “Un piccolo fuoco può incendiare una grande foresta!” (Giacomo 3:5).

E’ così facile dire una parola e sembra avere così poca importanza! Ma una parola pronunciata non potrà mai essere ritirata. Una volta uscita dalla nostra bocca, segue la sua strada, che lo vogliamo o no. Una parola maldicente, un’insinuazione perfida, un pettegolezzo su un assente, ed ecco che “la parola alata” comincia il suo volo nefasto con conseguenze negative a volte incalcolabili.

Allora, come fare a “trattenere la lingua dal male” (Salmo 34:13)? Come controllare la nostra lingua, più difficile da domare di un cavallo selvaggio (Giacomo 3:3,8)?

Innanzi tutto occupiandoci del bene, poiché “dell’abbondanza del cuore parla la bocca” (Luca 6:45).
Credenti, ricerchiamo per prima cosa la comunione col Signore Gesù; avremo allora pensieri e parole benevole per quelli che ci sono attorno.

tratto da “il buon seme”


0 Commenti | Letto 4.168 volte


 
PessimoMediocreSufficienteBuonoOttimo (Nessun voto ancora, dai il primo tu!)
Caricamento ... Caricamento ...