Credo solo quello che vedo

E’ questa la risposta di molte persone quando si parla loro di Dio. L’uomo moderno vuol essere razionale. Chiede una dimostrazione scientifica dell’esistenza di Dio.

Ma questa realtà sfugge agli strumenti di misura, perché Dio è Spirito (Giovanni 4:24) e, di conseguenza, è anche il Dio invisibile.

Se gli scienziati credono all’esistenza delle particelle atomiche, che non hanno mai visto, constatando semplicemente le loro manifestazioni indirette nel corso di esperimenti, a maggior ragione devono credere a Dio quando dà testimonianze di se stesso.

Per mezzo del creato, Dio parla ad ogni uomo.

Giovanni Rostand, scienziato ateo, ha riconosciuto che, biologicamente, gli era difficile spiegare con il caso persino un semplice fiore.
Per mezzo della sua Parola, la Bibbia, Dio ci rivela nel contempo quello che Egli è e quello che siamo noi. Essa è una spada che mette a nudo i pensieri più segreti del nostro cuore, uno specchio che riflette un’immagine senza trucco di noi stessi.

Ma la Bibbia ci rivela sopratutto Dio, il suo amore, il dono meraviglioso di suo Figlio, Gesù Cristo, morto sulla croce per salvare gli uomini e resuscitato per mezzo della sua potenza.

Sì, Dio si rivela in modo intimo e meraviglioso a chi ha il desiderio sincero di conoscerlo.
Fate questa scoperta dicendo sinceramente e con molta semplicità a Dio: “O Dio, se esisti veramente, rivelati a me”. Dio ascolta tali preghiere, legge i moventi del cuore e risponde.

Sì, è un Dio vivente.

“Nessuno ha mai visto Dio; l’unigenito Figlio (Gesù Cristo)…
è quello che l’ha fatto conoscere”
Giovanni 1:18

“Beati quelli che non hanno visto ed hanno creduto”
Giovanni 20:29


0 Commenti | Letto 1.289 volte


 
PessimoMediocreSufficienteBuonoOttimo (Nessun voto ancora, dai il primo tu!)
Caricamento ... Caricamento ...