L’amore del denaro

amore_denaro“La pietà, con animo contento del proprio stato, è un grande guadagno. Infatti non abbiamo portato nulla nel mondo, e neppure possiamo portarne via nulla; ma avendo di che nutrirci e di che coprirci, saremo di questo contenti. Invece quelli che vogliono arricchire cadono vittime di tentazioni, di inganni e di molti desideri insensati e funesti, che affondano gli uomini nella rovina e nella perdizione. Infatti l’amore del denaro è radice di ogni specie di mali”.

1 Timoteo 6:6-10
All’epoca della conquista di Gerico, l’Eterno aveva espressamente prescritto di non appropriarsi di nulla nel momento del saccheggio della città (Giosuè 6:18-19). Ma Acan vide tra il bottino “un bel mantello di Scinear, duecento sicli d’argento e una barra d’oro”; li desiderò, li prese e li nascose nel centro della sua tenda. La concupiscenza è sorta in lui dopo quello sguardo, che ha prodotto il desiderio colpevole di prendere delle ricchezze che Dio non voleva che fossero prese.
Il Nuovo Testamento definisce questa avidità di possedere “cupidigia” (Colossesi 3:5; Efesini 5:5), precisando anche che l’avaro “è un idolatra”. Il desiderio ardente di possedere sempre di più (greco: pleonexia) è tradotto anche con “avarizia” (Luca 12:15; Efesini 5:5).
Osservare con invidia quello che altri hanno, suscita gelosia e un forte bisogno di possedere le stesse cose o di raggiungere lo stesso livello. Il passo della Parola citato su ci mette in guardia contro l’amore del denaro.

E’ innato nella natura umana l’impulso a procurarsi i mezzi per soddisfare “molti desideri insensati e funesti”. Voler assolutamente ottenere delle ricchezze che Dio non ha dato fa cadere nel laccio del diavolo e produce molti dolori, per sé e per gli altri.

“Poi (Gesù) disse loro: «State attenti e guardatevi da ogni avarizia; perché non è dall’abbondanza dei beni che uno possiede, che egli ha la sua vita»”.
Luca 12:15



0 Commenti | Letto 1.076 volte


 
PessimoMediocreSufficienteBuonoOttimo (Nessun voto ancora, dai il primo tu!)
Caricamento ... Caricamento ...