Come usiamo il nostro denaro?

“Il guadagno del giusto serve per la vita, il salario dell’empio serve per il peccato”.

Proverbi 10:16

Quanta verità c’è in queste semplici parole della Bibbia!
Quello che la brava gente guadagna serve per il proprio sostentamento e per qualche piccolo “sfizio”.

Al contrario, molto di quello che viene accumulato dagli empi viene sperperato nel peccato o (come dice la versione CEI) nei vizi.

Il denaro non è né buono né cattivo: dipende da chi e da come viene usato. Può essere un ottimo servo o un pessimo padrone. Uno strumento di vita o una catena mortale che non ti fa dormire e neanche vivere decentemente.

Il giusto sa come usare il poco o il tanto che Dio gli consente di guadagnare. Sa utilizzarne una buona parte per la propria famiglia (cfr. 1 Timoteo 5:8 “Se uno non provvede ai suoi, e in primo luogo a quelli di casa sua…è peggiore di un incredulo”) e una percentuale per la chiesa (la famiglia dei credenti). Sa anche come concedersi quei piccoli extra che fanno tanto piacere a lui e ai suoi. Insomma, vive sereno col frutto delle sue fatiche.

Invece vediamo intorno a noi tanti “empi” che spendono e spandono in piaceri, vizi ed eccessi che lasciano loro solo rimorsi, mal di testa e profonda insoddisfazione.

Tu come lo usi il tuo denaro? Ti serve per vivere bene o per il peccato?

tratto da “parole di vita”


0 Commenti | Letto 1.051 volte


 
PessimoMediocreSufficienteBuonoOttimo (Nessun voto ancora, dai il primo tu!)
Caricamento ... Caricamento ...