Sentieri e verdeggianti pascoli

“Noi tutti eravamo smarriti come pecore, ognuno di noi seguiva la propria via; ma l’Eterno ha fatto ricadere su di lui l’iniquità di noi tutti”.
Isaia 53:6

Gesù disse:”Io sono venuto perché abbiano la vita e l’abbiano in abbondanza”.
Giovanni 10:10

Non è senza motivo che Dio ci paragona a delle pecore; eravamo tutti erranti come pecore smarrite seguendo ognuno di noi la  propria via.

Seguire la mia via  significa semplicemente fare ciò che desidero, sentendomi libero di realizzare ogni mio desiderio secondo le mie idee, senza preoccuparmi né degli altri né di Dio, noncurante dei consigli e degli avvertimenti che ricevo. La pecora ostinata, che insistesse nel voler percorrere sempre lo stesso sentiero e andare a brucare sempre nello stesso campo, diventerebbe un po’ alla volta una pecora denutrita in un campo inaridito.

Famiglie distrutte, cuori spezzati, situazioni disperate sono spesso le conseguenze dell’aver scelto di seguire la a propria via, lontani da Dio.

In mezzo alla confusione che caratterizza la nostra epoca, si ode la voce di Cristo il buon Pastore: “se uno vuol venire dietro a me rinunci a sé stesso, prenda la sua croce e mi segua” (Matteo 16:24). Gesù Cristo non ha mai diminuito il prezzo che chiede a chi vuole seguirlo; seguire il Signore richiede un cambiamento radicale della nostra rotta, ma Lui sarà al nostro fianco verso una nuova meta.

Chiunque è pronto a mettere la propria vita nelle mani del buon Pastore, per farsi guidare nel sentiero che lo porterà in pascoli ricchi di fresca pastura, godrà della sua pace e della sua quiete, e sarà riempito di nuove forze necessarie ad affrontare le difficoltà della vita.

tratto da “il buon seme”



0 Commenti | Letto 1.114 volte


 
PessimoMediocreSufficienteBuonoOttimo (Nessun voto ancora, dai il primo tu!)
Caricamento ... Caricamento ...