Salvatore o giudice?

Salvatore o giudice?

(Gesù) “è colui che è stato da Dio costituito giudice dei vivi e dei morti… Chiunque crede in lui riceve il perdono dei peccati mediante il suo nome”.

Atti 10:42-43


“Eccolo ora il tempo favorevole; eccolo ora il giorno della salvezza!”

2 Corinzi 6:2

Avevamo dato a una signora l’indirizzo di un buon avvocato, che sarebbe stato capace di difenderla al meglio davanti al tribunale. Non rifiutò il consiglio, ma tardò a mettersi in contatto con quel legale, al punto che, quando si rivolse a lui, si sentì rispondere: “Mi dispiace signora ma non posso piu difenderla perché son passato alla magistratura e sono stato nominato giudice; per di più, mi è stato assegnato proprio il suo caso. E’ un vero peccato che non si sia rivolta a me prima!”

Allo stesso modo molte persone tardano a venire a Gesù rimandando sempre a domani il momento di mettersi in regola con Dio. Pensano di avere ancora tempo, così passano i giorni, i mesi, gli anni, finché arriverà il giorno in cui Gesù non sarà più il Salvatore, ma il Giudice di coloro che non lo avranno riconosciuto come loro Signore.

Non diciamo questo per farvi paura, ma per invitarvi ad andare a Cristo, così come siete. Non cercate di migliorarvi, ma andate a lui con tutti i vostri dubbi  e le vostre miserie ed Egli vi risponderà.

Andare a Cristo significa rivolgersi a lui in preghiera, confessando con sincerità di cuore di essere peccatori e riconoscendolo come unico Salvatore, come colui che ha portato tutto il peso delle colpe di coloro che credono.

Rispondete al suo invito: “Venite a me, voi tutti che siete affaticati e oppressi e io vi daro riposo “(Matteo 11 28)!

tratto da “il buon seme”



0 Commenti | Letto 1.400 volte


 
PessimoMediocreSufficienteBuonoOttimo (Nessun voto ancora, dai il primo tu!)
Caricamento ... Caricamento ...