Pescatori di uomini

<<Allora Gesù disse loro di nuovo:”Pace a voi!” Come il Padre mi ha mandato, anch’io mando voi”.>>
Giovanni 20:21

I Vangeli di Matteo e di Marco si concludono con un chiaro invito: “Andate dunque e fate miei discepoli tutti i popoli battezzandoli nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo insegnando loro a osservare tutte quante le cose che vi ho comandate” (Matteo 28:19-20).

Prima di ascendere al cielo, l’ultima raccomandazione lasciata da Gesù ai discepoli fu quella di impegnarsi nell’opera di evangelizzazione. L’evangelizzazione non è una semplice tecnica pubblicitaria e non esiste una formula magica capace di condurre gli uomini a Cristo. E’ indispensabile avere un cuore disposto a lasciarsi guidare dallo Spirito Santo.

Il credente non è un abile piazzista e se presentasse Cristo come farebbe con un qualsiasi articolo commerciale, ridicolizzerebbe l’attività primaria della Chiesa. Ridurre l’opera di conquista di anime al livello di una semplice attività umana di carattere commerciale, è abbassare Cristo al piano materiale e temporale.

La vera opera di testimonianza è un’impresa essenzialmente spirituale, che è impossibile all’uomo naturale, ma che è naturale per l’uomo spirituale.

tratto da “parole di vita”



0 Commenti | Letto 1.111 volte


 
PessimoMediocreSufficienteBuonoOttimo (Nessun voto ancora, dai il primo tu!)
Caricamento ... Caricamento ...