L’importanza della croce

croce“Gesù… portando la sua croce, giunse al luogo detto il Teschio, che in ebraico si chiama Golgota, dove lo crocifissero”.

Giovanni 19:17-18
“Avendo fatto la pace mediante il sangue della sua croce”.
Colossesi 1:20

Nel nostro paese molte persone possiedono un crocifisso e sovente lo portano al collo. Qual è il significato che gli attribuiscono? La croce può essere un semplice gioiello? Qual è il vero significato della croce?

La croce, strumento di supplizio sulla quale si appendevano i malfattori condannati a morte, ci ricorda la morte di Gesù, Figlio di Dio, venuto a salvare gli uomini dal loro stato di perdizione.
La crocifissione di Cristo è stato l’avvenimento più importante e più solenne di tutti i tempi, perché in essa si trova da una parte la più grande manifestazione d’amore divino e dall’altra la più orrenda dimostrazione del male che abita nel cuore dell’uomo.

La creatura umana non ha forse dichiarato colpevole e messo a morte il suo Creatore Gesù Cristo, il solo giusto, venuto sulla terra per farci conoscere la grazia divina?

Infatti, alla croce, Dio dichiara che non ha trovato nulla di buono nell’uomo e che lo ha condannato. Dobbiamo essere convinti che in noi non abita nessun bene (Romani 7:18) e che soltanto l’opera di Cristo, il Salvatore, ci riconcilia con Dio Santo (Colossesi 1:20).
Ma a chi rifiuta di ricevere e credere a queste affermazioni contenute nella Bibbia, essa ci dice che “l’ira di Dio rimane su lui” (Giovanni 3:36).

“La predicazione della croce è pazzia per quelli che periscono, ma per noi, che veniamo salvati, è la potenza di Dio” (1 Corinzi 1:18).

A quale di questi due gruppi appartieni?

tratto da “il buon seme”


0 Commenti | Letto 1.380 volte


 
PessimoMediocreSufficienteBuonoOttimo (Nessun voto ancora, dai il primo tu!)
Caricamento ... Caricamento ...