L’arsenale di satana

“Eravate morti nelle vostre colpe e nei vostri peccati, ai quali un tempo vi abbandonaste seguendo l’andazzo di questo mondo”.
Efesini 2:1-2

Senza che se ne renda conto, l’uomo è messo di fronte ad un terribile nemico che la Bibbia chiama satana (termine ebraico che significa avversario).

Fin dall’origine dell’umanità, nel giardino dell’Eden, Satana ha ingannato e continua a farlo tendendogli ogni sorta di insidia (Efesini 6:11). Lo attacca con le armi più svariate, sia con tentazioni e incitamenti a commettere peccati grossolani, sia con ciò che lusinga la personalità:

- passioni che rendono schiavi e degradano;
- concupiscenze che spingono alla violenza, alla corruzione, all’avidità;
- occultismo, pratiche di sedicenti guaritori o veggenti;
- dipendenza da internet, videogiochi e simili;
- frequentazioni mondane, spettacoli osceni, giochi d’azzardo;
- sete di potere, onori, prevaricazioni negli affari, ecc.

Satana fa leva sulle nostre tendenze, sui punti deboli del nostro carattere e sulle cose che ci attirano. Si serve di tutto, anche dei doni che Dio ci ha dato, spingendoci a dare ad essi un posto eccessivo nel nostro cuore e nella nostra vita.

Ma Satana è stato vinto definitivamente da Cristo, e lui lo sa.

E il credente in Cristo, mediante la Parola di Dio, può respingere tutti i suoi attacchi. “Resistete al diavolo, ed egli fuggirà da voi” (Giacomo 4:7).


0 Commenti | Letto 1.109 volte


 
PessimoMediocreSufficienteBuonoOttimo (Nessun voto ancora, dai il primo tu!)
Caricamento ... Caricamento ...