L’armatura del cristiano: lo scudo e l’elmo

L’armatura del cristiano: lo scudo e l’elmo

“Prendete… lo scudo della fede, con il quale potrete spegnere tutti i dardi infuocati del maligno.  Prendete anche l’elmo della salvezza”.

Efesini 6:16, 17

“L’Eterno è la mia forza e il mio scudo; in lui s’è confidato il mio cuore e sono stato soccorso”.

Salmo 28:7

Di misura imponente, di forma circolare o rettangolare, fatto di legno, di metallo o di cuoio, lo scudo romano permetteva di bloccare le frecce nemiche, spesso cosparse di pece infuocata.

Nella sua vita spirituale il credente può essere preso d’assalto nei suoi pensieri e nelle sue emozioni: tentazioni, pensieri impuri, sentimenti di odio, di rancore, di gelosia, tutte frecce infuocate capaci di distruggere la vita. Le frecce vanno respinte immediatamente, e solo lo scudo della fede può farlo; una fede ferma nelle promesse di Dio, nella sua potenza, nella sua sovranità e nel suo amore.

Una fede viva che si nutre della Parola di Dio, spegnerà le frecce infuocate dell’avversario.

Per proteggersi il capo dalle frecce e dai colpi di spada, il soldato romano portava un elmo di massiccio metallo. La testa è la sede della volontà e comanda tutto il nostro essere. Nel cristiano, Satana tenta di neutralizzare questo centro di controllo, insinuandovi il dubbio riguardo alla salvezza.

Per questo ci vuole la convinzione che la salvezza è garantita, ottenuta da Dio definitivamente e per l’eternità, per mezzo della fede in Cristo e del suo sangue versato sulla croce.

E con la ferma convinzione che nulla lo separerà dall’amore di Cristo, che il credente sara irremovibile di fronte ai tentativi del maligno.

Caro lettore/ cara lettrice, hai tu questa convinzione?

tratto da “il buon seme”



0 Commenti | Letto 2.842 volte


 
PessimoMediocreSufficienteBuonoOttimo (Nessun voto ancora, dai il primo tu!)
Caricamento ... Caricamento ...