La vera libertà in Gesù Cristo

Un passero si era rifugiato in un’aula si tenevano degli esami. Era in trappola: le finestre erano sbarrate e la porta dava su un corridoio da cui non poteva uscire. Il bidello, aiutato da un ragazzo, cercava di liberare il povero uccello, e lo sospingeva verso l’unica uscita possibile, una piccola apertura che dava verso l’esterno. Il passerotto, spaventato, voleva fuggire dalle finestre, che per lui erano un inganno.Ci volle molta pazienza per fargli prendere la buona direzione. Finalmente si posò sul bordo dell’apertura e volò fuori: era salvo.

Ogni uomo che non si è volto verso Dio o che lo ha abbandonato, è come quel passerotto. È caduto nella trappola delle sue concupiscenze e delle sue tendenze cattive.
Il credente che s’allontana da Dio perde la gioia e la pace; l’incredulo rimane sotto il suo giudizio eterno.

Il diavolo fa balenare delle belle promesse, ma sono come quelle finestre chiuse dell’aula: non permettono di trovare la vera libertà.

Questa può essere raggiunta solo “passando” attraverso Cristo, che è l’unica porta di liberazione.

Dio vuole liberare gli uomini, anche se qualche volta il suo amore è costretto a spaventarli per indurli a cercare la salvezza. Che tu sia ancora incredulo o un credente smarrito, la tua sola uscita è Gesù Cristo: è verso lui che devi dirigerti, senza tardare.

(Gesù disse:) “Io sono la porta; se uno entra per me, sarà salvato”
Giovanni 10:9

“Venite a me, voi tutti che siete affaticati e oppressi, e io vi darò riposo.”
Matteo 11:28

“Chi ha il Figlio ha la vita; chi non ha il Figlio di Dio, non ha la vita.”
1 Giovanni 5:12


0 Commenti | Letto 1.360 volte


 
PessimoMediocreSufficienteBuonoOttimo (Nessun voto ancora, dai il primo tu!)
Caricamento ... Caricamento ...