La risurrezione

La risurrezione
(Gesù) li rimproverò della loro incredulità
e durezza di cuore, perché non avevano
creduto a quelli che l’avevano visto risu-
scitato.
Marco 16:14
(Gesù disse:) “Questa è la volontà del Padre
mio: che chiunque contempla il Figlio e
crede in lui, abbia vita eterna; e io lo risu-
sciterò nell’ultimo giorno”.
La risurrezione
Giovanni 6:40
11 Nuovo Testamento parla della risurrezione
circa 140 volte: di quella di Gesù in primo luogo,
poi cli quella degli uomini. Poco dopo che Gesù è
stato elevato in cielo, gli apostoli hanno procla

(Gesù) “li rimproverò della loro incredulità e durezza di cuore, perché non avevano creduto a quelli che l’avevano visto risuscitato”.

Marco 16:14

(Gesù disse:) “Questa è la volontà del Padre mio: che chiunque contempla il Figlio e crede in lui, abbia vita eterna; e io lo risusciterò nell’ultimo giorno”.

Giovanni 6:40

Il Nuovo Testamento parla della risurrezione circa 140 volte: di quella di Gesù in primo luogo, poi cli quella degli uomini. Poco dopo che Gesù è stato elevato in cielo, gli apostoli hanno proclamato questo fatto straordinario.

Hanno attestato di aver visto Gesù risuscitato, e la loro testimonianza personale fu confermata da quella di centinaia di altre persone che vivevano in quel tempo.

Nessun giudice potrebbe affermare che quelle numerose dichiarazioni siano frutto di un complotto di massa, perché tutte quelle testimonianze sono coerenti e concordi.

La risurrezione di Cristo è alla base della fede cristiana, e la risurrezione dei morti è confermata dalla risurrezione di Cristo (1 Corinzi 15:13).

Questa certezza sostiene il credente nei momenti più bui della sua esistenza, nella malattia e nel dolore, e riempie di speranza il cuore di chi sta per lasciare la terra. La certezza della risurrezione stimola la fede, facendo pregustare la realtà delle cose celesti (1 Pietro 1:3-5):Benedetto sia il Dio e Padre del nostro Signore Gesù Cristo, che nella sua grande misericordia ci ha fatti rinascere a una speranza viva mediante la risurrezione di Gesù Cristo dai morti, 4 per una eredità incorruttibile, senza macchia e inalterabile. Essa è conservata in cielo per voi, 5 che dalla potenza di Dio siete custoditi mediante la fede, per la salvezza che sta per essere rivelata negli ultimi tempi.


Se non crediamo alla risurrezione, ci priviamo di un avvenire di felicità, e andiamo incontro al giusto giudizio di Dio senza essere preparati! Perché siamo sicuri che la risurrezione esiste? Perché Gesù Cristo è uscito dalla tomba vivente e perché la Bibbia dice: “In Cristo saranno tutti vivificati” (1 Corinzi 15:22).

Fin da ora, chiunque crede in Lui “ha vita eterna e non viene in giudizio, ma è passato dalla morte alla vita” (Giovanni 5:24).

Hai tu questa certezza?

tratto da “il buon seme”



0 Commenti | Letto 845 volte


 
PessimoMediocreSufficienteBuonoOttimo (Nessun voto ancora, dai il primo tu!)
Caricamento ... Caricamento ...