Il melone del deserto

Il melone del deserto

“Benedetto l’uomo che confida nel SIGNORE, e la cui fiducia è il SIGNORE! Egli è come un albero piantato vicino all’acqua, che distende le sue radici lungo il fiume… non cessa di portar frutto”.

Geremia 17:7-8

In Namibia, nell’Africa del Sud, nel deserto cresce un frutto simile al melone che viene anche raccolto per uso alimentare. La sua presenza in un luogo del genere potrebbe sorprenderci: dove troverà l’acqua indispensabile per sopravvivere e crescere?

I botanici che l’hanno studiato hanno notato che la pianta non soltanto ha delle radici molto lunghe, che si distendono fino alla più piccola vena d’acqua, ma riesce ad assorbire anche la minima umidità dall’aria.

Questo esempio, in relazione ai versetto di sopra ci incoraggia a rimanere vicini a Dio, “la sorgente delle acque vive” (v. 13), per portare del frutto per Lui.

S’intende che la prima condizione è essere diventato un credente, cioè, aver messo la fiducia in Dio mediante Gesù Cristo. Poi, come la pianta che distende le radici verso il fiume, bisogna attingere ogni giorno nella sua Parola, ciò che disseta il nostro essere interiore.

Gesù ci dice: “Colui che dimora in me e nel quale io dimoro, porta molto frutto; perché senza di me non potete far nulla” (Giovanni 15:5).

“Radicati… in lui” (Colossesi 2:7), avremo sempre le risorse necessarie per svilupparci e vivere una vita che lo onora.

Mediante la lettura della Bibbia, noi ascoltiamo Dio che ci parla. Mediante la preghiera noi, a nostra volta parliamo a Lui. Questa preziosa relazione rende felice la nostra esistenza.

E la tua, gode già di questa felicità? Te lo auguriamo.

tratto da “il buon seme”



0 Commenti | Letto 2.542 volte


 
PessimoMediocreSufficienteBuonoOttimo (Nessun voto ancora, dai il primo tu!)
Caricamento ... Caricamento ...