Il 9° comandamento: Nessuna falsa testimonianza

“Non attestare il falso contro il tuo prossimo”.
Esodo 20:16

“Bandita la menzogna, ognuno dica la verità al suo prossimo”.
Efesini 4:25


“Si cercano testimoni dell’incidente avvenuto il giorno X in località Y. Si prega di presentarsi al Comando Carabinieri più vicino”. Si riuscirà a trovare persone disposte a testimoniare?

I testimoni sono richiesti in caso di incidente, di udienze giudiziarie, di matrimoni. Compito dei testimoni è attestare la veridicità di un fatto. Le loro parole sono fondamentali per stabilire la responsabilità di una persona, orientare le ricerche verso l’autore di un crimine. Ma è assolutamente importante che la loro testimonianza sia affidabile, che sia il riflesso esatto della realtà.

Il nono comandamento della Legge di Dio condanna fermamente la falsa testimonianza che falsifica la verità, qualunque sia il motivo che spinga il testimone a renderla, sia che lo faccia per nuocere o per rendere un servizio utile.

Quante reputazioni infangate, quanti innocenti condannati o anche colpevoli assolti, in seguito ad errori giudiziari dovuti a false testimonianze!

Durante il processo a Gesù Cristo, il più ingiusto di tutti i processi, molti testimoni hanno testimoniato il falso contro di Lui (Marco 14:55-59).

“Dio è amore” (1 Giovanni 4:8), ma è anche il Dio giusto (Salmo 7:9), il Dio di verità (Salmo 31:5) che aborrisce la menzogna in tutte le sue forme, comprese le mezze verità.
In particolare Dio vuole che i credenti, nella loro vita quotidiana, respingano la menzogna e dicano la verità al prossimo. Sarà una testimonianza che non passerà inosservata.

tratto da “il buon seme”



0 Commenti | Letto 1.321 volte


 
PessimoMediocreSufficienteBuonoOttimo (Nessun voto ancora, dai il primo tu!)
Caricamento ... Caricamento ...