Dalla caduta alla salvezza

Dalla caduta alla salvezza

«Come è stabilito che gli uomini muoiano una volta sola, dopo di che viene il giudizio, così anche Cristo, dopo essere stato offerto una volta sola per portare i peccati di molti, apparirà una seconda volta, senza peccato, a coloro che lo aspettano per la loro salvezza». (Ebrei 9:27-28)

Dopo essere caduti in peccato, ad Adamo ed Eva fu annunziato da parte di Dio il terribile giudizio: «Il suolo sarà maledetto per causa tua; ne mangerai il frutto con affanno, tutti i giorni della tua vita. Esso ti produrrà spine e rovi, e tu mangerai l’erba dei campi; mangerai il pane con il sudore del tuo volto, finché tu ritorni nella terra da cui fosti tratto; perché sei polvere e in polvere ritornerai» (Genesi 3:17-19).

La maledizione di Dio è dunque passata su tutta la creazione a causa del peccato del primo uomo. Di quale peccato egli si rese colpevole? L’uomo non aveva dato ascolto alla voce di Dio, preferendo essere disubbidiente, volendo conoscere il bene ed il male senza Dio.

Caro lettore, vuoi anche tu conoscere da te stesso il bene ed il male? Ovvero vuoi appoggiarti sulla Parola di Dio per avere una guida ad ogni domanda della tua vita? Non prendere il frutto proibito. «O uomo, egli ti ha fatto conoscere ciò che è bene; che altro richiede da te il SIGNORE, se non che tu pratichi la giustizia, che tu ami la misericordia e cammini umilmente con il tuo Dio?» (Michea 6:8).

Chi cerca di mettere in pratica la Parola di Dio deve prima conoscerla. Ma chi trascura e non si interessa della Bibbia non sarà capace di metterla in pratica.

Se tu non t’interessi della Bibbia pecchi e Dio punisce il peccato con la morte, poiché sta scritto: «Il dardo della morte è il peccato» (1 Corinzi 15:56). Ogni uomo porta in sé il seme del peccato e con questo anche il seme della morte.

Anche tu, caro lettore, dovrai morire una volta. Dopo la morte, risusciterai per comparire davanti all’Eterno Giudice, come è scritto in Apocalisse 20:11-12: «Poi vidi un grande trono bianco e colui che vi sedeva sopra. La terra e il cielo fuggirono dalla sua presenza e non ci fu più posto per loro. 12 E vidi i morti, grandi e piccoli, in piedi davanti al trono. I libri furono aperti, e fu aperto anche un altro libro che è il libro della vita; e i morti furono giudicati dalle cose scritte nei libri, secondo le loro opere».

Questo giudizio di Dio sarà terribile per gli uomini che dovranno sopportarlo. Tutti siamo colpevoli dinanzi al cospetto di Dio; come è scritto: «tutti hanno peccato e sono privi della gloria di Dio» (Romani 3:23).

La nostra vita sarebbe senza speranza, se Cristo non fosse stato sacrificato una volta per noi. Il Figlio di Dio ha dato la Sua vita immacolata per la redenzione dei nostri peccati, «il quale è stato dato a causa delle nostre offese ed è stato risuscitato per la nostra giustificazione» (Romani 4:25).

Dio è giusto, Egli non vuole che noi siamo perduti. Egli ha provveduto per la redenzione dell’umanità. «Infatti, se per la trasgressione di uno solo la morte ha regnato a causa di quell’uno, tanto più quelli che ricevono l’abbondanza della grazia e del dono della giustizia regneranno nella vita per mezzo di quell’uno che è Gesù Cristo. Dunque, come con una sola trasgressione la condanna si è estesa a tutti gli uomini, così pure, con un solo atto di giustizia, la giustificazione che dà la vita si è estesa a tutti gli uomini» (Romani 5:17-18).

Per mezzo del peccato del primo uomo la maledizione, cioè la morte è venuta su tutti gli uomini. E ora prendi la tua decisione: Vuoi vivere nel peccato e nella disubbidienza di Adamo, lontano da Dio e quindi perduto? Ovvero sei pronto di accettare il Signore Gesù Cristo come il tuo personale Salvatore?

Tu riceverai la vita eterna soltanto per mezzo della tua fede nel Figlio di Dio.

Ravvediti dunque e convertiti, il sangue di Gesù Cristo ti purificherà da ogni peccato, se tu lo chiedi con tutto il cuore. Rigetta il peccato. Vieni adesso al Signore Gesù. Egli ritornerà presto nella Sua magnificenza! Egli verrà per rapire i Suoi che lo aspettano.

Rileggi ancora una volta le parole di Ebrei 9:28 riportate all’inizio di questo foglietto e rifletti per vedere se sei pronto per il ritorno di Cristo.

Accetta oggi il Signore Gesù come il tuo personale Salvatore.

Confessagli i tuoi peccati e metti la tua vita in ordine confidando completamente nel tuo Redentore Gesù Cristo.



0 Commenti | Letto 1.407 volte


 
PessimoMediocreSufficienteBuonoOttimo (Nessun voto ancora, dai il primo tu!)
Caricamento ... Caricamento ...