Veramente liberi?

Veramente liberi?
Chiunque commette il pecca-
to è schiavo del peccato
Se dunque il Figlio (di Dio,
Gesù Cristo) vi farà liberi,
sarete veramente liberi
Giovanni 8:34,36
Veramente liberi?
Che cos e la liberta2 È fare quello che ci pare e
piace2 La Bibbia ci racconta che in ongine
Adamo aveva un solo comandamento da
rispettare: non mangiare il frutto di un certo
albero E ha mangiato propno quello1 Con quel
primo atto di disubbidienza, che ha manife

Chiunque commette il peccato è schiavo del peccato. Se dunque il Figlio (di Dio, Gesù Cristo) vi farà liberi, sarete veramente liberi.

Giovanni 8:34,36

Che cos’è la libertà? È fare quello che ci pare e piace?

La Bibbia ci racconta che in origine, Adamo aveva un solo comandamento da rispettare: non mangiare il frutto di un certo albero. E ha mangiato proprio quello!

Con quel primo atto di disubbidienza, che ha manifestato un desiderio d’indipendenza sono entrati nel mondo il peccato e la morte: “Perciò, come per mezzo di un solo uomo il peccato è entrato nel mondo, e per mezzo del peccato la morte, e così la morte è passata su tutti gli uomini, perché tutti hanno peccato…” (Romani 5:12).

Gesù ci parla di un giovane che rivendicava la propria libertà. Abbandona il padre, esigendo la sua parte di eredità, e parte per un paese lontano dove spende tutto. Là, libero di gozzovigliare si riduce in tali ristrettezze che gli fa gola persino il mangime dei porci (Luca 15:11-17).

La libertà di fare quello che si vuole non porta la felicità, tanto meno quando si mette da parte Dio.

Satana, sempre opposto a Dio dice di si e fa false promesse di ogni tipo. Dal canto suo, l’uomo ha sempre cercato l’indipendenza e respinto le costrizioni.

Alcune persone arrivano al punto di confondere la libertà con la permissività e anche l’impunità.

Ma in nome della libertà si può diventare schiavi! Presto le illusioni svaniscono e arriva inevitabilmente la delusione.

La vera felicità, la vera libertà si hanno solo quando riconosciamo il nostro peccato ci pentiamo e ci rivolgiamo a Dio per trovare il suo perdono e la salvezza.

La vera felicità per il credente non consiste nell’approfittare della vita per fare la propria volontà, ma nel vivere con Dio ricercando le cose che piacciono al Signore.

tratto da “il buon seme”



0 Commenti | Letto 1.295 volte


 
PessimoMediocreSufficienteBuonoOttimo (Nessun voto ancora, dai il primo tu!)
Caricamento ... Caricamento ...