La mutevole bibbia dei Testimoni di Geova (parte 1)

Nel tentativo sempre più forte di negare la divinità del Signore Gesù Cristo e di cercare di far dire alla Bibbia quanto essi sostengono, i Testimoni di Geova non hanno esitato ad “aggiustare” alcuni passi della Scrittura.

Vi proponiamo qui di seguito “una curiosa revisione” che ha subito tra l’edizione del 1967 e quella del 1987, il testo che loro cercano di spacciare come la vera Bibbia. Stiamo parlando della Traduzione del Nuovo Mondo delle Sacre Scritture, un libro difforme e sviante dalla verità.
La versione del 1967 dice:

TdG_0001p


Mentre quella del 1987:

TdG_0004p

Perché nel 1967 andava loro bene che il Signore Gesù fosse degno di ricevere l’adorazione da parte degli angeli mentre nel 1987 che gli fosse soltanto reso omaggio?

Una bella differenza:  il testo del 1967, che è la versione corretta riportata anche dalle altre traduzioni (Nuova Riveduta, Diodati, CEI) afferma che Gesù è degno di adorazione e quindi poiché l’adorazione spetta solo a Dio: Gesù è Dio.

Come spiegare allora questa “declassazione” di Gesù fatta nella Traduzione del nuovo Mondo delle Sacre Scritture del 1987? E’ possibile che in 20 anni Gesù da Dio sia divenuto un angelo o un dio minore come vogliono insegnare?

I capi dei TdG certo sapranno benissimo cosa dice Apocalisse o Rivelazione 22:18-19
“Io lo dichiaro a chiunque ode le parole della profezia di questo libro: se qualcuno vi aggiunge qualcosa, Dio aggiungerà ai suoi mali i flagelli descritti in questo libro; se qualcuno toglie qualcosa dalle parole del libro di questa profezia, Dio gli toglierà la sua parte dell’albero della vita e della santa città che sono descritti in questo libro”.
E allora perché ingannano milioni di persone con false dottrine che allontanano da Dio?


1 Commenti | Letto 3.023 volte


 
PessimoMediocreSufficienteBuonoOttimo (1 voti finora, media di: 5,00 su 5)
Caricamento ... Caricamento ...