Tabella comparativa tra la fede in Cristo e nell’Islam

Fede in Gesù Cristo Fede nell’Islam
Dio
Dio creatore

Dio ha creato l’universo e l’uomo a sua immagine e somiglianza. Egli rivela la sua essenza nella creazione e attraverso il Figlio Gesù Cristo.

Giovanni 1:14-15.

Allah creatore

Allah è il creatore del mondo e dell’uomo. Ma l’uomo non è stato creato a immagine di Dio.

Sure 55:1-7.

Gesù Cristo
Gesù è stato generato dallo Spirito Santo in Maria.

Gesù è l’unigenito Figlio di Dio. Egli è venuto come uomo sulla terra ed è Dio incarnato.
Gesù è il promesso Liberatore e Salvatore dell’Antico Testamento.

Egli è il Figlio di Dio, e in diversi passaggi viene chiamato “Signore” e “Dio”.

Gesù Cristo è l’unico mediatore tra Dio e l’uomo e si è sacrificato per lavarci dai nostri peccati.
Salmo 2:7; Matteo 1:20; Luca 1:35; Giovanni 1:1-2; Isaia 9:6; Giovanni 20:28;Tito 2:13; 2 Pietro 1:1;Atti 10:43; 13:21; Filippesi 3:20; 1 Timoteo 2:5.
Gesù è stato creato da Allah attraverso la sua parola. E tramite la potenza di Allah è stato trasferito in Maria. Tuttavia è solo un uomo.
Allah non ha figli, Gesù non è suo figlio. Gesù non può essere venerato come Dio.

Sure 9:30; 5:75; 4:171; 3:59; 3:45; 5:75.

Peccato
Ribellione ed egoismo: Adamo ha trasgredito il comandamento di Dio nel paradiso.
Le conseguenze di questa violazione sono peccato, morte e separazione da Dio per tutti gli uomini nel mondo.
La riconciliazione con Dio è possibile solo attraverso la morte di Gesù.
2 Corinzi 5:18-19; Romani 3:20.
Nel paradiso terrestre Adamo ha peccato quando ha mangiato il frutto proibito. Ma con questo evento l’uomo non è stato separato da Allah. (Nell’islam non c’è caduta e il peccato originale non esiste.)
Sura 2:35-39.

Allah  interviene sugli uomini: “Allah guida chi vuole e svia chi vuole” (Sure 74,31), ma l’uomo è lasciato libero di essere fedele o infedele. Chi è sottomesso ad Allah non può che agire bene.

Morte e risurrezione di Gesù
Gesù è morto sulla croce secondo la volontà del Padre. È stato messo in una tomba ed è risorto dai morti il terzo giorno. Con ciò ha conquistato la vittoria sul peccato e sulla morte e ha ottenuto la redenzione per coloro che ripongono la loro fiducia in lui.
Matteo 16:21; Atti 10:40; 1 Corinzi 15:4; Filippesi 2:8; Colossesi 1:22; 1 Pietro 2:24.
Gesù non è stato crocifisso e non è risorto. Una crocifissione sarebbe stata per lui una sconfitta vergognosa. Con la sua morte non avrebbe ottenuto nessuna redenzione.
(Sulla fine di Gesù il Corano non ha indicazioni chiare. Probabilmente Allah l’ha rapito davanti ai suoi nemici, e un altro è stato crocifisso al suo posto.)
Sura 4:157-158.
Fede
Fede significa riconoscere il proprio stato di peccato e perdizione, accettare la redenzione di Gesù, e vivere nei comandamenti di Dio per mezzo della forza dello Spirito Santo.
Atti 9:1-18.
Fede significa riconoscere l’esistenza di Allah, sottomettersi a lui, esprimergli gratitudine e seguire i suoi precetti (preghiera, elemosina, eccetera).
Sura 2:177.
Perdono
Il peccatore pentito sa che Dio gli dona il perdono, perché Dio si è chiaramente impegnato nella sua Parola
1 Giovanni 1:9.

Dio dona la certezza della vita eterna a chi accetta il perdono offerto per mezzo della morte di Gesù.
Giovanni 1:12; 1 Giovanni 5:13.

Il Corano celebra continuamente la misericordia e la grazia di Allah.
Il peccatore pentito spera nel perdono di Allah, tuttavia non ha alcuna certezza del perdono nella vita attuale, e neppure la certezza di poter entrare nel paradiso dopo la morte.
Allah è troppo onnipotente per lasciarsi vincolare nelle sue azioni.
Sure 7:156; 3:31; 27:46.
Rigenerazione
Rinnovamento attraverso la nascita nuova dello Spirito di Dio. Rigenerazione cristiana: “ In verità, in verità ti dico che se non è nato di nuovo non può vedere il regno di Dio”.
Giovanni 3:1-7

”Egli ci ha salvati non per opere giuste da noi compiute, ma per la sua misericordia, mediante il bagno del rinnovamento dello Spirito Santo”
Tito 3:5
?
Salvezza dell’uomo
Gesù è morto per i nostri peccati. Ha subito il castigo che avremmo dovuto subire noi. La salvezza che ci offre è un dono gratuito. Sta a noi accettarla o no; non è richiesta nessuna opera, Gesù vuole soltanto che lo riconosciamo come nostro personale Salvatore.

Giovanni 6:35,Marco 16:16,Atti 16:32, Romani 10:9, Efesini 2:8, Tito 2:14

La salvezza dell’uomo consiste nel “sottomettersi” (Islam) ad Allah, cioè riconoscere la propria condizione umana e i propri limiti. Purtuttavia, anche se un fedele ha osservato i precetti dell’Islam in modo integerrimo durante tutta la sua vita, non può avere la certezza della salvezza. Allah potrebbe decidere, in qualsiasi momento della sua vita, di sviarlo e di fargli perdere la salvezza.
Meta
Sicurezza della vita eterna dopo la risurrezione alla presenza di Dio. ?



0 Commenti | Letto 1.839 volte


 
PessimoMediocreSufficienteBuonoOttimo (Nessun voto ancora, dai il primo tu!)
Caricamento ... Caricamento ...